Aggiornamenti e prossimo incontro

Sono, quelli che stiamo vivendo, giorni di campagna elettorale, sia a livello nazionale, sia a livello regionale. Ci è quindi sembrato necessario chiedere a chi si candida per amministrare la nostra Regione che cosa intende fare, qualora venisse eletto, per la questione Elcon. Insomma: la nuova giunta regionale, il nuovo Presidente di Regione e i nuovi consiglieri regionali appoggeranno o meno la causa del Comitato? Saranno disposti a salvaguardare la salute pubblica e dire un NO chiaro al progetto Elcon? Ovviamente ci auguriamo di si. Per porre questa domanda ai vari schieramenti politici abbiamo pensato ad un nuovo incontro pubblico, da tenersi sabato 9 febbraio, dalle ore 15.00, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Civica [ecco il volantino dell’evento, aiutateci a diffonderlo: Volantino A4_Fronte_ 9 FEBBRAIO – Volantino A4_Retro_9 febbraio]. Sarà anche un momento per incontrarci e fare il punto della situazione sul procedimento cui è sottoposto il progetto Elcon in Regione.

A tale proposito, ecco un rapido aggiornamento su quanto è accaduto dalla fine dell’anno in avanti:

  • nel mese di dicembre 2012 (come vi avevamo anticipato durante l’incontro del 24 novembre 2012) sono state inviate a Elcon da Regione Lombardia le osservazioni e le richieste di integrazione al progetto (avanzate dagli stessi tecnici della Regione e dagli altri enti competenti). Si tratta, in sostanza, dell’insieme di Osservazioni tecniche raccolte nel mese di luglio, alle quali anche il nostro Comitato ha dato un contributo sostanziale [in particolare, le Osservazioni prodotte dal Comitato le trovi qui: OSSERVAZIONI Comitato VOR].
  • il proponente, ossia Elcon, aveva 45 giorni per rispondere alle richieste inviategli da Regione Lombardia. Avrebbe dovuto quindi presentare una nuova documentazione entro il 21 gennaio 2013 (lunedì scorso). Sappiamo però che tale documentazione non è stata presentata, avendo Elcon chiesto una proroga (questa possibilità è prevista dal regolamento). Staremo quindi a vedere se e quando Elcon deciderà di rispondere alle richieste di integrazioni e osservazioni.

Come abbiamo ripetuto più volte, secondo noi tale passaggio non sarebbe nemmeno dovuto avvenire: il progetto  avrebbe dovuto essere ritirato da tempo o, comunque, l’istanza avrebbe dovuto essere rigettata. Come mai diciamo questo? Ripetiamo ancora una volta le ragioni principali:

– in primo luogo perché l’impianto Elcon è ambientalmente incompatibile con la zona in cui viviamo, già fortemente provata da diverse  e consistenti fonti di inquinamento (tanti sono i punti che “stanno sotto” questo argomento: li abbiamo detti molte volte e sono ben argomentati nelle nostre Osservazioni); 

sono contrari i cittadini della Valle Olona che si sono espressi chiaramente, sia firmando in massa la nostra petizione (oltre 10.ooo firme), sia partecipando ai numerosi incontri pubblici da noi organizzati; 

sono (finalmente!) contrari, TUTTI i Sindaci della Valle Olona, a cominciare dal Sindaco di Castellanza, comune ove sorgerebbe l’impianto, per passare poi a quelli di Olgiate Olona, Marnate, Legnano, Busto Arsizio, Gorla Maggiore, Gorla Minore e Solbiate Olona. I primi cittadini hanno sottoscritto nel mese di dicembre 2012 un documento nel quale dichiarano la loro contrarietà all’impianto Elcon (ve ne abbiamo parlato qui: https://valleolonarespira.wordpress.com/2012/09/20/20-settembre-2012-primo-tavolo-dei-sindaci-della-valle-olona/)  e si sono impegnati a redigere il testo di una delibera, da fare approvare dalle rispettive Giunte e consigli Comunali. La delibera, seppur tardiva (ci saremmo aspettati una maggiore rapidità) è finalmente arrivata nel dicembre scorso. Questo è il testo (che vi avevamo postato già a suo tempo):  Delibera 20.12.2012).

Proprio per queste ragioni, prima che venisse compiuto l’ennesimo passo in avanti della procedura, il Comitato ha inviato in Regione la seguente risoluzione: Risoluzione Comitato Civico VOR nella quale riassumevano i motivi necessari e sufficienti (a nostro avviso) per porre fine al procedimento con il ritiro del progetto. Ciononostante, purtroppo, l’iter ha continuato il suo corso. 

Un’ultima nota: coma sapete, lo strumento più semplice e immediato attraverso il quale il cittadino può seguire l’avanzamento della procedura cui sono sottoposti i progetti come quello Elcon è il portale della Regione Lombardia SILVIA (http://silvia.regione.lombardia.it/silvia/). Sul Silvia, infatti, dovrebbero essere postati, a mano a mano che il procedimento avanza, tutta la documentazione pubblica richiesta nei vari step. Gli ultimi passaggi del procedimento Elcon, tuttavia, non sono presenti: ci siamo mossi per poterli visionare direttamente in Regione, con una regolare richiesta. Siamo in attesa che i funzionari ci comunichino il giorno in cui una nostra delegazione potrà prendere visione di tutta la documentazione.

[AGGIORNAMENTO 2.febbraio.2013 –> Oggi abbiamo fatto una Conferenza Stampa del Comitato. Abbiamo risposto alle dichiarazioni di BP-Sec apparse sulla stampa il 31.1.2013 e anche qualcosa di più. Questo è quello che abbiamo detto: Comunicato Stampa_gennaio 2013]. 

Annunci