Resoconti ASSEMBLEA PUBBLICA e INCONTRO con SINDACO di Castellanza

Come sapete, sabato 23 giugno il comitato ha promosso un’ ASSEMBLEA INFORMATIVA per aggiornare i cittadini.

Innanzitutto, vorremmo

RINGRAZIARE TUTTI I PRESENTI PER ESSERE VENUTI!!!

Nonostante la calura estiva e le vacanze alle porte, eravamo numerosi: segno, questo, che la nostra battaglia non è caduta nel dimenticatoio!

Per chi non ha potuto presenziare, invece, ecco un breve resoconto dell’evento!

Come molti di voi sicuramente sapranno, il titolo dell’assemblea era Quello che ho/quello che non voglio avere”..

Per questa ragione, il nostro primo relatore, il Dottor Luca Terlizzi, esperto di urbanistica, ci ha parlato di quello che abbiamo, cioè della situazione ambientale di Castellanza e della zona. Ci è stato dunque spiegato come dall’analisi risulti un quadro fortemente critico. Per quanto riguarda l’aria, infatti, abbiamo la presenza di alcune sostanze inquinanti (ossidi di azoto, sostanze acidificanti e PM10) sopra la norma, combinate ad un’alta densità abitativa e a fattori climatici sfavorevoli alla dispersione di queste sostanze: questa situazione risulta essere fortemente influenzata proprio dal comparto industriale, che contribuisce in percentuali altissime alla produzione di queste sostanze.  I rilievi a livello regionale, provinciale e comunale ci guidano tutti verso la stessa conclusione: Castellanza e l’intera zona che la circonda sono caratterizzate da una situazione che si presenta NON A NORMA per alcuni valori di sostanze emesse e in generale pericolosa per la salute umana. L’aria di Castellanza ha, dunque, bisogno di essere risanata: occorre raggiungere i valori-obiettivo di qualità dell’aria. Questo, naturalmente, esclude la possibilità di riuscire a sostenere nuove fonti di inquinamento.

Per quanto riguarda le risorse idriche, il consumo d’acqua a Castellanza è molto elevato: rilevante è però soprattutto il conflitto tra l’USO CIVILE e quello INDUSTRIALE delle nostre risorse. Il rapporto risulta infatti sbilanciato: l’ampissimo uso di acqua per uso non potabile che viene fatto e le previsioni del PGT (Piano di Governo del Territorio) riguardo alla crescita demografica cittadina delineano un quadro allarmante, dove le nostre risorse non risultano essere in grado di sostenere in piena sicurezza da crisi idrica nuovi incrementi di utilizzo non potabile.

L’analisi del suolo, del sottosuolo e delle falde sotterranee hanno messo in evidenza, infine, una concentrazione di sostanze inquinanti che ancora una volta supera, in molti casi, i limiti di concentrazione previsti. La necessità che emerge è dunque quella di una bonifica del territorio, senza la quale nessun tipo di riutilizzo dell’area è possibile.

Il Dottor Marco Caldiroli, chimico, membro di Medicina Democratica, ha poi spiegato alla platea la natura dell’impianto in questione, spiegando quali sono gli elementi in entrata, passando in rassegna i vari passaggi che segnano il trattamento dei rifiuti da parte dell’impianto, la sua classificazione e la tipologia di brevetto associato. Questo ha aumentato molto la nostra consapevolezza del problema, aiutando tutti i presenti a comprendere il tipo di impianto e le emissioni conseguenti (trovi una tabella dettagliata nel power point!)

Infine, la Dottoressa Antonella Arcuri, tossicologa, prendendo in considerazione le emissioni previste dall’impianto e le sostanze già presenti nell’aria cittadina, riprendendo l’intervento di Luca, ha dimostrato come non sia possibile sostenere, come è stato fatto a giustifica del progetto Elcon, che l’impianto non avrà ricadute sulla salute dei cittadini. Sono state infatti mostrate le conseguenze che le sostanze in questione hanno o possono avere sulla salute umana…dall’irritazione a rischi molto più seri!

Ma non è finita qui: Marco Caldiroli ha anche spiegato a tutti i presenti quali sono le tappe amministrative che attendono il progetto. Dopo una prima fase, la Conferenza dei Servizi istruttoria, ci sarà spazio per la richiesta di integrazioni e chiarimenti relativi al Progetto, oltre che una valutazione delle risposte del proponente. Dopo l’espressione dei pareri dei partecipanti alla Conferenza dei Servizi, la valutazione tecnica ARPA ed il Decreto di Compatibilità ambientale (da effettuare entro 150 giorni dall’inizio della procedura, che nel nostro caso è la data 07.05.2012). L’ultima fase prevede il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale da parte della Conferenza dei Servizi, da effettuare 90 giorni dopo il giudizio di Compatibilità Ambientale.

E’ importante, inoltre, ricordare la presenza delle autorità locali nelle persone di Maurizio Frigoli, Assessore all’Urbanistica di Castellanza, del Sindaco di Marnate Celestino Cerana ed Angelo Pisoni, delegato per il Sindaco Centinaio di Legnano. Ringraziamo per la presenza, per l’attenzione dimostrata alle esposizioni dei relatori e per le parole di appoggio alla causa che alcuni hanno espresso chiedendo la parola in conclusione.

Sottolineiamo che il giorno precedente una Rappresentanza del Comitato ha incontrato il Sindaco Farisoglio che, invitato all’assemblea del 23, ha tenuto a precisare i motivi della sua assenza. Durante l’incontro, in presenza anche di due funzionari del comune, ha riconfermato l’impegno preso con la mozione votata all’unanimità dal consiglio comunale ed ha voluto chiarire che i suoi incontri con la Elcon e BP&SEC sono sempre stati effettuati in presenza di funzionari o in commissioni di consiglio comunale convocate per il caso. Ha precisato che nel passato, per motivi professionali, ha tenuto relazioni di lavoro con la BP&SEC. L’impegno dell’Amministrazione sarà quello di presentare osservazioni al progetto nel campo urbanistico e della salute pubblica, poiché questi sarebbero i settori su cui è chiamato ad esprimere un parere in Comune in sede di Conferenza dei Servizi.  Già questa settimana il Comitato ha preso contatto con i funzionari per reperire alcune informazioni utili alla presentazione delle osservazioni, poiché è stata dichiarata durante l’incontro la disponibilità in tal senso.

Concludiamo ringraziando ancora una volta per il supporto…e ricordandovi ancora l’evento di questo Sabato, alle ore 19.00, presso il Ristorante Il Giusto Food and Wine di Via Locatelli 2, a Castellanza, dove potrete sostenere la causa del Comitato gustando una cena accompagnata da musica dal vivo!

Vi aspettiamo!

Per Info e prenotazioni: 0331-441029, info@ilgiusto.it

evento facebook: http://www.facebook.com/events/164307330368331/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: